Sveglia in famiglia…

Ada

Ore 7.15 suona la sveglia…partiamo male perché come minimo dovrei puntarla almeno mezz’ora prima per poter fare ciò che tutte le mamme accudenti fanno tutte le sante mattine: dolce sveglia alle proprie bambine, amorevole coccola a letto, abbinamento perfetto dei vestiti, colazione ricca e salutare magari con una ciambella preparata il giorno prima, a piedi a scuola e bacio sulla porta. Si questa è proprio la #famigliarosa

Famiglia rosa, famiglia di seta
Che giorno è oggi, perché sei a dieta?
Famiglia rosa, famiglia fru fru
Che gioco è questo a testa in giù?
Famiglia rosa ami i merletti
Che cosa ci fai dentro i cassetti?
Famiglia rosa ti piace la danza
Che cosa ci fai in mezzo alla stanza?
famiglie_colori_rosa_bacchilega

Io invece spengo la sveglia e normalmente mi alzo con il cuore in gola che sono  le 7.35, caccio un urlo degno di Tarzan in modo da raggiungere le figlie nelle stanze accanto, mi precipito in bagno infilandomi al contempo le braghe e mi fiondo nella camera della più grande che a scuola deve essere alle 8.10…pare una mummia avvolta nelle coperte. Nessun segno di vita nonostante le urla bestiali: #bambinacannella.

bambini_sapori_cannella_bacchilega
Bambina cannella
A volte tranquilla
A volte monella

 

Al mattino certamente tranquilla…

Ore 7.45 la figlia maggiore cade dal letto, la minore si sveglia scalciando, il marito viene spedito a tentare di arrangiare una colazione…urla mammesche che c’è da sbrigarsi e non girare come ebeti in mutande, protestando perché i jeans sono scomodi e tentando accoppiamenti di colori da pugno in un occhio.

Ore 8.00 Scendiamo a valle. Ancora urla mammesche perché la cartella è rimasta (da fare) al piano di sopra, le scarpe non si trovano, il marito non ha ancora capito cosa vogliamo di colazione…

Ore 8.05 scarpe trovate e poco importa se sono quelle di tela leggera estive e fuori ci sono cinque gradi. La cartella c’è e questo basta, non indaghiamo sul contenuto. Ingurgito il caffè in piedi, la #bambinacannella arraffa panino con formaggio da mangiare in macchina e si parte (forse). Urla mammesche perché manca sempre qualcosa dell’ultimo minuto…una vera #famigliarossa da manuale.

Famiglia rossa, rossa di fiamma
Versami il latte, dammi il salame
Il babbo urla: “Dov’è la mamma?”
Il bimbo frigna: “Avanti che ho fame!”
Famiglia rossa, rossa di rabbia
passami l’olio, passami il sale
La bimba vuole gnocchi di sabbia
La mamma esplode in un temporale
Tuoni e saette, la terra trema
Fiamme e scintille, ahi che patema!
Famiglia rossa, rossa di fuoco
Prova a quietarti almeno un poco.
famiglie_colori_rosso_bacchilega

Ore 08.16 bambina lanciata al volo nel cortile della scuola. Respiro….mi godo la coda in macchina. La famiglia rossa vira al giallo nella mia testa.

20141029184354618_0002
Famiglia gialla, gialla di luce
Sole splendente sempre riluce
non c’è la notte non c’è la sera
solo mattina giornata vera
 

Nel frattempo lascio il marito a casa che precisamente non ho idea di cosa faccia siccome, nonostante la seconda #bambinacannella sia già sveglia e colazionata, riesce ad arrivare alla scuola dell’infanzia alle 9.03 normalmente in ritardo sulla tabella di marcia. #famigliablu

 

[…] Ma dove sono i genitori?
Non nella sabbia e neppure fra i fiori
In mezzo al mare si sono persi
Davanti alla riva in mezzo ai versi. […]
famiglie_colori_blu_bacchilega

Cominciare una giornata in tal modo mette a dura prova anche i migliori ottimisti. E pensare che basterebbe svegliarsi mezz’ora prima 😉 Ma poi mentre al lavoro trascorriamo la nostra giornata lontano dalle #bambinecannella, nella mente ritornano a galla pensieri confusi, affastellati uno sull’altro.

Colori di famiglia

famiglie_colori_azzurra_bacchilega
Famiglia azzurra, nuvole e cielo
Ti arrampichi fino alla cima di un melo
Ti arrampichi fino alla luna e alle stelle
Scorrazzi libero e ne combini di belle.
Farfalle, uccelli, nuvole e vento
Non ci sono muri, non c’è pavimento
Ali e aquiloni, nasi sul tetto
Niente cucina, neppure un bel letto.
Famiglia azzurra, famiglia di aria
Con i bambini sempre bonaria
Libera aperta leggera felice
Ti manca solo qualche radice.

 

Sapori di bambine.

Bambino pesca
non usi un esca
tu sei diretto
senza sospetto
ami gli amici
non ha nemici
ami le amiche
non fai fatiche
Delicato è il tuo sapore
sai abbracciare con candore
bambini_sapori_pesca_bacchilega

La giornata scorre, arriva la sera, i colori si stemperano, i sapori si mescolano, in fin dei conti siamo come tante famiglie

 Famiglie arcobaleno

famiglie_colori_arcobaleno_bacchilega

Bambini e bambine di frutta

bambini_sapori_frutta_bacchilega

Se avete voglia di trovare un po’ della vostra famiglia o riconoscere i sapori dei vostri bambini, sfogliate il piacevole albo illustrato Bambini bambine e sapori – Famiglie a colori di Maria Beatrice Masella, illustrato da Nicolas Gouny – Bacchilega Junior.

Un albo che subito ti chiede di essere guardato, toccato e girato per poter essere capito; un albo a due lati di lettura.

bambinibambine_a_colori_copertina

Da un lato dodici tipi di bambini e bambine richiamano sapori di frutta, dall’altro lato dodici famiglie sono associate ognuna ad un colore diverso. Entrambi sono accompagnati in rima attraverso fresche filastrocche fino ad arrivare alla tredicesima che vede un cambio di prospettiva, una declinazione al plurale che accompagna verso la pagina centrale, comune ai due sensi di lettura dove sapori e colori si incontrano e si mescolano.

Perché così come non esiste un solo tipo ideale di bambino o bambina, così anche non esiste un solo tipo di famiglia, ma famiglie al plurale. E allora la prima cosa che abbiamo fatto noi era riconoscere in ciascuna pagina un po’ della nostra famiglia e del nostro essere bambini, cercando di scoprire fra le righe le famiglie che conosciamo ma, come saggiamente ha detto la #bambinacannella più piccola, “non si può perchè solo ogni famiglia sa come è veramente”. Una bella lezione sulla sospensione del giudizio.

Una bella sorpresa che accompagna il libro è un CD in cui tutte le filastrocche possono essere contemporaneamente ascoltate dalla voce del bravissimo attore e narratore Alfonso Cuccurullo, accompagnata da pezzi unici composti per l’occasione dal pianista Federico Squassabia.

 

Consigliato a:

  • chi incontra sulla propria strada famiglie arcobaleno e bambini dai mille sapori
  • chi ha bisogno di parlare con i propri figli di famiglie dai colori spenti o cupi…nel libro ci sono anche quelle come purtroppo nella vita
  • chi ama le rime
  • i bambini in salita perchè ogni rima porta con sè un po’ di fatica e un po’ di bello, lasciando sempre una speranza all’orizzonte
 
BAMBINI BAMBINE E SAPORI – FAMIGLIE A COLORI
di Maria Beatrice Masella
Illustrazioni di Nicolas Gouny
Bacchilega Junior – Collana ViceVersa
64 pp. | Anno di pubblicazione 2012
ISBN 978-88-96328-47-7
 
Condividi questo articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *