I ricordi di Mamette

Silvia Sai

A volte ho la tentazione di scrivere solo: vi consiglio questo libro, leggetelo. Ciao, alla prossima.

Dunque ora dico: Mamette è un gran bel fumetto, per tutti, leggetelo. Ciao, alla prossima.

Invece poi mi piace argomentare, accompagnarvi, incuriosirvi.

Anche perché il libro di oggi, I ricordi di Mamette, merita molte parole in più: è un racconto con un’identità ben precisa, non banale, e coinvolgente. Non è poco. E poi, sono certa che la piccola Mamette vi conquisterà, come ha conquistato me (e ancor prima mia figlia Ilde).

Marinette, detta Mamette appunto, nasce dalla penna di Nob, fumettista francese che ha creato il personaggio di questa simpatica nonnina, di cui in Italia sono editi i tre volumi che ne raccontano l’infanzia, attraverso i suoi ricordi (chissà se arriveranno anche gli altri libri, quelli con la nonnina protagonista…).

Credo che la grande forza di questa serie sia la capacità di dare forma visiva ed emotiva ad un mondo ben preciso, con i suoi personaggi, le sue vicende, le sue ambientazioni, parlando sia ai bambini che agli adulti, in maniera diversa.

Il racconto è quello di un’infanzia vissuta negli anni ’30 in campagna; si percepisce lo sguardo nostalgico, proprio dell’età matura, la vividezza dei ricordi e i sentimenti che ancora animano il cuore di Mamette.

Lungi dall’essere una cronaca, o una narrazione edulcorata, i ricordi di Mamette affondano nelle pieghe più dolorose di una famiglia che vive una separazione – quella tra i genitori – e nella vita di Mamette che a 9 anni viene mandata a vivere dai nonni in campagna, lontana dagli affetti conosciuti e dalla città che ama.

Ne risulta un ritratto e un affresco agrodolce ed al contempo entusiasmante.

ricordi-mamette-nob-tunue-galline-volanti

La seguiamo per tre volumi, questa bimbetta risoluta e sensibile, sempre saltellante e con gli occhioni grandi. Siamo al suo fianco nelle vicissitudini che la nuova vita le riserva, piene di gioiose scoperte, di incontri ma anche di tristezze e arrabbiature. Ci immergiamo nel suo mondo, così ben rappresentato nella pienezza di ambienti particolareggiati e dettagli che danno struttura all’atmosfera, assieme alle tinte antiche e vivaci degli acquerelli. Le tavole si affollano in un’alternanza ritmata di vignette per lasciare respiro, di tanto in tanto, ad ampie aperture su pagina intera.

Mamette ha un bel caratterino, così viene spontaneo dire, e tanto conquista il lettore tanto si fa benvolere da tutte le persone (diciamo da quasi tutte!), che sono a tutti gli effetti personaggi con un ruolo ben preciso nella narrazione e nella vita di Mamette.

Il primo volume, Ricordi di campagna, è dedicato alla nuova vita in campagna, con le sue incombenze, fatiche, e consuetudini. E’ un racconto di tante prime volte e di nuove esplorazioni, nell’ambiente, nella relazione con gli animali e con le persone, ma anche nel confronto con il passato familiare e personale.

Nel secondo volume, La strada più lunga, Mamette è impegnata nella sua vita come bambina in crescita. Mentre fa i conti con le rotture familiari, è soprattutto con i pari che emerge la relazione: inizia finalmente a frequentare la scuola, ha due amici, in definitiva due spasimanti…

L’ultimo volume, La buona stella, è ambientato in inverno, arriva la neve e anche il Natale, e infine pure il papà di Mamette…

Leggere Mamette significa entrare in un racconto vitale, che farà ridere, commuovere, emozionare, sospirare. Una trama densa e ben articolata, dei disegni accoglienti e avvolgenti. Penso che Nob abbia fatto un grandissimo lavoro di trasposizione di un qualcosa di vivo sulla carta. La doppia prospettiva infanzia / vecchiaia rende apprezzabile i libri a più livelli, e a diverse età. Imperdibile.

I RICORDI DI MAMETTE Ricordi di campagna – Vol. 1

di Nob

Traduzione di Ilaria Gaudiello

Tunuè – Collana Tipitondi

Anno di pubblicazione: 2013

96 pp. | 19,5 x 27 cm

Prezzo di copertina: 14,90 euro

Età di lettura: dagli 8 anni

 

I RICORDI DI MAMETTE  – La strada più lunga – Vol. 2

di Nob

Traduzione di Ilaria Gaudiello

Tunuè – Collana Tipitondi

Anno di pubblicazione: 2015

96 pp. | 96 pp. | 19,5 x 27 cm

Prezzo di copertina: 14,90 euro

Età di lettura: dagli 8 anni  

 

I RICORDI DI MAMETTE  La buona stella – Vol. 3

di Nob

Traduzione di Stefano Andrea Cresti

Tunuè – Collana Tipitondi

Anno di pubblicazione: 2016

96 pp. | 19,5 x 27 cm

Prezzo di copertina: 14,90 euro

Età di lettura: dagli 8 anni

Clicca sul cuore per acquistare il libro da SEMOLA!

E’ una GiocoLibreria indipendente. Perché l’abbiamo scelta, quali le condizioni di spedizione, cosa ci guadagniamo noi: qui spieghiamo tutto.

Condividi questo articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *