Il senso del dono #regalaunlibropernatale

Ada

E’ la prima volta che partecipo a #regalaunlibropernatale, una coinvolgente e curata iniziativa di Federica sul suo blog mammamogliedonnauna idea semplice ma al contempo ricca, quella di regalare un libro ai bambini di un’altra famiglia a noi abbinata. Perché non si tratta solo di regalare un libro. No. Si tratta di donare un libro. Mi è venuto subito in mente Vito Mancuso, un teologo che amo molto anche per i punti di vista non sempre allineati con la chiesa. Ora, so che scomodare uno dei guru della teologia in un post gallinesco può parere inopportuno ma, in fin dei conti, male non fa! Ed ecco allora una riflessione di Mancuso…

 E cosa c’è di sacro nel farsi doni?
“Può non esserci nulla, e può esserci molto. Il sacro non è un oggetto tra gli altri, è piuttosto una disposizione della mente che nasce quando la mente riconosce di essere in presenza di qualcosa di più importante di sé e in un certo senso vi si inchina, come se facesse una riverenza. Ne viene che il farsi doni può essere semplicemente vissuto come un’incombenza da espletare (peraltro anche abbastanza fastidiosa), oppure come un pensare alle persone nella loro singolarità, manifestando tale nostro affettuoso pensiero tramite un oggetto concreto che si regala. Nel primo caso non c’è nulla di sacro, nel secondo il sacro è dato dall’affetto, dall’attenzione e dalla stima per quella determinata persona. Io penso che nella nostra interiorità vi siano energie così intime e particolari per le quali non è assolutamente fuori luogo parlare di sacro”.

Ecco questo è ciò che mi è piaciuto di più di #regalaunlibropernatale…conoscere la famiglia e soprattutto i bambini che mi sono stati magicamente e mirabilmente abbinati da Federica, provare ad immaginarli nella loro casa, nella loro quotidianità, nei loro momenti di lettura e di svago. E’ stato un po’ come cambiare famiglia anche solo virtualmente, per immergersi in altre atmosfere natalizie, diventare “mamma” virtuale di due maschi invece che di due femmine…ecco quando abbiamo aperto il pacco di libri che abbiamo ricevuto da Angela in dono, ci siamo sentite abbracciate io e le mie figlie, pensate con cura. Eccoli i libri che ci sono stati donati con un biglietto che racconta la cura…

 

20150108172906019_0001
20150108170310657_0003
20150108170310657_0002
20150108170310657_0004
20150108170310657_0005
20150108170310657_0007
20150108170310657_0010

<

Li dobbiamo ancora leggere, perché alle cose donate con amore bisogna dedicare il giusto tempo e la giusta attenzione. Aspettano lì, in bella mostra sulla nostra libreria e quando li leggeremo ci sentiremo di nuovo così, abbracciate!

Grazie Angela e grazie Federica…al prossimo #regalaunlibropernatale!

Ada

Condividi questo articolo sui social

Una replica a “Il senso del dono #regalaunlibropernatale”

  1. Ada grazie a te! Grazie per il contributo che hai dato a questa esperienza che è bellissima perché voi tutte la vivete con lo spirito giusto!
    Grazie, buon anno e alla prossima edizione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *