Il Natale nel pollaio…

Ada

E alla fine arriva il Natale! Dopo tanto trepidante attendere, arriva… noi Galline amiamo le sfumature di questa festa. Non ci dimentichiamo il suo senso e il suo significato profondamente religioso e antico, ma ci piace, come avrete capito dal nostro calendario dell’avvento, avvicinarci a quelli che sono i valori universali che il Natale porta con sé. Così,ecco le nostre proposte di libri sul Natale:

Babbo Natale e le formiche ~ Philippe Corentin ~ Babalibri

babbo_Natale_formiche
babbo_NAtale_Formiche1
babbo_Natale_formiche2
babbo_Natale_formiche3

Per prepararsi alla discesa di Babbo Natale a casa di tutti bambini un libro divertente e perfetto per rispondere alle domande dei bambini su Babbo Natale.

Un albo illustrato che racconta le fatiche di Babbo Natale alle prese con il progresso. All’inizio era facile entrare nelle case della gente…tetti larghi su cui atterrare, grandi camini che ti accolgono in casa! Poche luci. Poi è diventato tutto più difficile. Strani alberi di metallo hanno iniziato a popolare coperture sempre più piccole…riuscire a liberare renne e slitta ben aggrovigliate sul tetto è lavoro complicato! Poi se quando entri ti trovi dietro a uno schermo di una TV, allora capisci che devi trovare strade diverse! Babbo Natale prova a entrare dalle finestre, ma soffre di vertigini e decide che è meglio provare a bussare con garbo…peccato che viene scambiato alternativamente per un matto, un venditore o un vicino molesto!
Insomma l’unico modo è rimpicciolirsi così tanto da scomparire, come una formica…

Un libro ironico, divertente, che viene in soccorso a coloro che devono fronteggiare le valanghe dei perché dei bambini senza incartarsi in perigliose ricerche di senso a un Babbo Natale che, tutti sappiamo, c’è ma non si vede…

Età: 3+

Il coniglietto di Natale ~ Olga Lecaye ~ Nadja ~ Babalibri

Copertina coniglietto
Coniglietto
Coniglietto2

A volte sono i più piccoli a essere protagonisti di avventure perigliose e coraggiose. In questo albo, illustrato dall’artista francese di padre russo Olga Lecaye (autrice tra gli altri di “Dottor Lupo”), è proprio il più piccolo della famiglia dei conigli, nonché il più escluso dai lavoretti natalizi, che decide di mettersi in viaggio. Un’abbondante nevicata ha infatti ricoperto la loro casa durante la notte e Babbo Natale, non vedendola, non ha consegnato i regali! Quatto quatto, coniglietto si apre un varco nella neve e si mette in cammino. Un cammino che lo porterà ad incontrare dei compagni di viaggio e a vivere un’avventura rischiosa. Il lieto fine è garantito, con tanto di ritorno trionfale a casa sulla slitta di Babbo Natale! Il tratto espressionista tipico della Lecaye modella atmosfere cupe, invernali e fredde, negli esterni, e calde e accoglienti negli interni. I testi sono di Nadja, figlia di Olga Lecaye, già autrice del premiato “Cane blu”. Una storia di Natale originale e appassionante, anche per i più piccoli.

Età di lettura : dai 2/3 anni

La notte della cometa sbagliata - Una storia al giorno aspettando Natale ~ Beatrice Masini ~ Emanuela Bussolati ~ Einaudi 2006

lanottecometasbalgiata_copertina
tre-re

Il libro è attualmente fuori catalogo, reperibile dunque solo in biblioteca.
Nel 2013 è stato riedito da San Paolo Editore con il titolo Il viaggio dei tre Re. Aspettando il Natale, con le illustrazioni di A. Marchetti.

Re magi 2
Re magi

Abbiamo cercato a lungo un libro sul Natale religioso che ci soddisfacesse. Ebbene, l’abbiamo trovato. Questo è un libro illustrato che racconta con originalità e ironia la storia della natività dalla prospettiva dei Re Magi. Strutturato come un calendario dell’avvento, presenta 24 capitoli per altrettanti racconti brevi. La penna è quella pluripremiata di Beatrice Masini, che con umorismo e leggerezza scrive i testi accompagnata da piccole e divertenti illustrazioni di Emanuela Bussolati.
La storia prende avvio quando i Re Magi, ormai troppo sicuri di sè dopo mille e mille viaggi al seguito della cometa, credono di vedere in una piccola stella sconosciuta, la loro stella, quella che li avrebbe condotti fino alla grotta di Gesù Bambino. Inizia un viaggio lungo 24 giorni in cui Gaspare, Melchiorre e Baldassarre, tratteggiati in modo davvero buffo, camminano e camminano seguendo una rotta errata. Mentre camminano o si riposano, chiacchierano, e ricordano episodi vissuti nei viaggi passati. Sono proprio questi racconti che, in forma di aneddoti, scandiscono i 24 giorni. Ciò che più ci piace in questo libro, è la presenza, in un racconto leggero, originale, a volte con tratti profani, di elementi legati alla festività religiosa, ai suoi valori, alle sue tradizioni.

Età di lettura: dai 5 anni

Natale bianco, Natale nero ~ Bèatrice Fontanel ~ Tom Schamp ~ Jaka Book

Babbo nero copertina
Babbo nero
Babbo nero1

Siamo in Francia, con nonno Moussa, in Africa fabbro e qui spazzino, e i suoi moltissimi nipotini che scalpitano in attesa del Natale. È una famiglia umile e povera, è un nonno originale, paziente, tenace e fantasioso, perché bravissimo a dare nuova vita a oggetti scartati da altri. Tra i bambini si insinua il dubbio: Non è che Babbo Natale porta il regalo solo ai bianchi? E poi, di che colore è, bianco o nero? Da queste domande, inizia l’avventura urbana che coinvolgerà il nonno e i nipotini. Un albo illustrato ricco di temi importanti quali l’immigrazione, la povertà, il consumismo. Una storia gioiosa e originale raccontata anche attraverso incantevoli illustrazioni che sono una ricchezza per gli occhi. Pullulano di colori accessi in contrasto con l’oscurità della notte, pullulano di dettagli a volte un po’ surreali, pullulano di vita.
Il libro ha ricevuto il Premio Andersen nel 2010!

Età di lettura dai 5 anni.

La piccola stalla di Natale - Alberto Benevelli e Loretta Serofilli - Edizioni Messaggero Padova

lapiccolastalla1
lapiccolastalla2
lapiccolastalla4
lapiccolastalla8

Angeli scendono sulla terra per cercare una casa per un bimbo che viene dal cielo, una casa per Gesù. Bussano a tante porte, ma la risposta è sempre la stessa: non c’è posto per lui. Trovano solo una stalla, piccola, piccolissima. Una ripulita, un po’ di paglia nella mangiatoia e tutto è pronto. Solo non si chiude la porta: non c’è stato il tempo di ripararla. Arrivano Maria e Giuseppe e nella notte nasce Gesù, portando con sé la luce. Si alza un forte vento e la porta della stalla comincia a battere ripetutamente, come se chiamasse. In tanti escono dalle loro case e si incamminano per vedere che succede. Sorpresi da una bufera di neve, corrono in cerca di un riparo. Lo trovano nella stalla: a chi si avvicina e chiede se può entrare, una vocina dall’interno risponde di sì. Entrano un tagliaboschi, una contadina, un fornaio… entrano i pastori e le pecore, entrano i magi. Quando anche un lupo e un ladrone chiedono di entrare, tutti li guardano male. La vocina però dice che c’è posto anche per loro. Altri ancora continuano ad arrivare, anche per loro c’è posto. Ma come è possibile? Quella stalla non era piccola piccola?

Un libro semplice e bello, nel linguaggio come nelle illustrazioni, che comunica nel modo più intuitivo l’universalità del messaggio cristiano di accoglienza.

Grazie a Francesca che ci ha racconta questo libro!

Ancora Natale?

Condividi questo articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *