Lucky Break

Silvia Sai

Questo è un #chicchidi – piccola recensione per palati fini

1375D978-168A-4F6E-BA86-823A0FFAB220

Non c’è che dire, Lucky Break è un libro avvincente.
350 pagine che scorrono via lisce raccontando una storia che dura pochissimi giorni.

Quasi senza accorgercene passiamo dal dramma (una famiglia distrutta dal dolore per la morte di uno dei figli gemelli), alla sofferenza per il silenzio assordante in casa (quella di Leon, il protagonista e fratello sopravvissuto), a una bellissima amicizia (quella tra Leon e Arnold, appena arrivato nella sua classe), alla commedia degli equivoci (i due tredicenni si cacceranno in un guaio dietro l’altro), alle risate più leggere (Arnold, con le sue stranezze legate a una malattia, intelligentemente mai nominata e etichettata, parla senza alcun filtro rompendo la barriera del silenzio).

Una storia che è una corsa contro il tempo tra indagini poliziesche, partite di rugby, vagabondi, dialoghi sferzanti … nel tentativo di ricucire quegli strappi dolorosi e ripotare la vita a un senso.

Un libro che diverte pur addentrandosi in parti buie – mature – dell’esistenza.

LUCKY BREAK

Rob Stevens

Lapis Edizioni

Anno di pubblicazione: 2019

Prezzo di copertina: 12,90 euro 

Età di lettura: dagli 11 anni

Condividi questo articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *