Morbido mare Morbido giocare

Silvia Sai

Un titolo più azzeccato non poteva esserci.
Già perché le pagine di Morbido mare – Morbido giocare richiamano un mondo soffice e coccoloso.
Da un lato dolci filastrocche in rima presentano in singoli ritratti simpatici personaggi-animali marini, che già verrebbe voglia di abbracciarli (Morbido mare), dall’altra ago filo, calzini, guanti e bottoni ci fanno toccare con mano proprio quei pupazzi, spiegando come costruirli in poche mosse (Morbido giocare).
La “morbidezza” è anche quella sprigionata dalla lettura che indubitabilmente invita a una relazione adulto-bambino fatta di pizzicotti, solletico, bacetti, carezze, grattini…
Difficile infatti resistere al richiamo di Federico la Tartaruga – “Son Federico / oggi mi struscio / sul tuo ombelico / con il mio guscio!” – o di Ignazio il Pinguino “Scusa marmocchio / mi chiamo Ignazio / hai un po’ di spazio / nel tuo lettino?”, o ancora, tra i miei preferiti, Pippo il Paguro, “Son Pippo sordo / pippetto vecchio / se sei d’accordo / ti prendo un orecchio!”.
Le immaginate vero le risate dei bimbi?

Non è un mistero che le rime si sposino bene con il gioco e le risa, e quelle di Elisa Mazzoli sono propio gustose, così dirette e musicali, accese nella grafica in uno sfondo brillante e colorato. Questo è ciò che avviene nella parte sinistra della doppia pagina mette a destra incontriamo i corrispondenti morbidi pupazzi, fotografati su un bello sfondo bianco.

Arrivati a metà, la lettura deve essere interrotta e ripresa capovolgendo il testo, che ora chiede di essere sfogliato dalla fine all’inizio. Anzi, da un nuovo inizio, quello di Morbido giocare.
Lì le nostre più ardite fantasie creative saranno soddisfatte: e mi riferisco a quelle di chi, come me, mai si sognerebbe di fabbricare qualcosa di minimamente sensato con ago e filo.
Ebbene invece qui riceverete una bella botta di fiducia – ce la puoi fare! – tutto sembra semplice nelle immagini di Silvia Bonanni: un po’ di cotone a riempimento, ago e filo, una varietà di guanti non più in uso, stoffe e stoffette, calzini spaiati (!!), una cravatta (perché no!), e nemmeno troppa abilità e pazienza.
Mara Stellina, Zia Balenona, Pesce Luna, Tartaruga Federico e tutti gli altri sembrano davvero facili e divertenti da realizzare, per la gioia di grandi e piccini!

Elisa Mazzoli e Silvia Bonanni hanno creato davvero un delizioso, morbido mondo marino!

MORBIDO MARE – MORBIDO GIOCARE

Elisa Mazzoli (testo), Silvia Bonanni (illustrazioni)

Bacchilega Junior

Anno di pubblicazione: 2013

64 pp. | 20,5×20,5 cm.

Prezzo di copertina: 12 euro

Età di lettura: dalla nascita

Condividi questo articolo sui social

Una replica a “Morbido mare Morbido giocare”

  1. […] 1) MORBIDO MARE – MORBIDO GIOCARE | Elisa Mazzoli, Silvia Bonanni | Bacchilega Junior (recensione) […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *