Sulle tracce degli antenati

Ada

Faccio outing. Non avevo capito proprio un bel nulla dell’evoluzione. Ero ancora ancorata a quei concetti antidiluviani che avevo appreso ai tempi della scuola, convinta che l’uomo di Neanderthal fosse uno dei nostri illustri predecessori e faticando a mettere temporalmente in fila la sequenza evolutiva.

Poi mi sono imbattuta in questo libro di divulgazione che ritengo non abbia nulla da invidiare, dal punto di vista scientifico, ai più importanti testi  di didattica evolutiva per adulti.

tracce_antenati_cop_web

L’autore del libro, Telmo Pievani,  è uno dei massimi conoscitori dell’evoluzione e delle sue sfumature antropologiche e sociali. E’ infatti filosofo e storico della biologia ed esperto di teoria dell’evoluzione, nonchè autore di numerosi libri e pubblicazioni scientifiche. Pievani sceglie di adottare un registro scientifico e attento per questo libro che si propone di divulgare la teoria dell’evoluzione e la conoscenza dei tanti predecessori dell’uomo moderno in modo alquanto accurato, non lasciandosi andare a semplificazioni della teoria e della sua naturale complessità vista l’età del lettore.

Vi basti dare una occhiata all’indice del libro per capire…

 

La complessità dell’evoluzione e delle sue caratteristiche spazio temporali viene resa accessibile ai piccoli e grandi lettori grazie a scelte grafiche che alleggeriscono il testo e a schemi o box di approfondimento che permettono sintesi efficaci o rappresentazioni più immediate per chi fatica a cimentarsi in letture di testi lunghi.

antenati3
antenati2
antenati1

Il libro si articola in 10 capitoli che raccontano ciascuno uno degli antenati partendo dall’uomo di Neanderthal per passare attraverso il personalmente sconosciuto Homo Floresiensis o Parantrophus Boisei.

Il filo conduttore è il viaggio nel tempo di Luca, un bambino che, come accade prima o poi a tutti, inizia a far domande sul proprio personale albero genealogico al nonno, cercando di mettere in fila zii, cugini e bisnonni. Ma Luca non si ferma, va ancora più indietro e inizia un vero e proprio viaggio evolutivo.

Ogni capitolo offre diverse possibilità di esplorazione aprendosi con una importante doppia pagina di tipo storico, in cui Pievani racconta del ritrovamento e della scoperta di quel particolare ominide, offrendo anche una collocazione sulla scala temporale e una sintesi su antenati e discendenti.

Viene poi proposto un identikit in cui, grazie alle illustrazioni sotto forma di cartolina di Adriano Gon, ci viene raccontata la vita quotidiana.

Chiude ciascun capitolo una intervista che il piccolo Luca fa all’ominide di turno, offrendo dunque una possibilità di approfondimento su aspetti e temi specifici da cui il lettore può scegliere di pescare anche solo qualche domanda in base alle proprie curiosità.

Oltre alle illustrazioni di Gon il libro racchiude splendidi ritratti degli antenati di Katerina Kalk che permettono di “vestire e dare un volto” a quegli scheletri trovati in giro per il mondo.

Il libro è certamente adatto per un pubblico di bambini oltre i 9 anni; lo riteniamo inoltre utilizzabile anche con ragazzini più grandi trovandolo perfettamente adeguato anche ad un approfondimento richiesto in sede di scuola secondaria di primo grado.

Chiudiamo il nostro racconto proprio con una domanda provocatoria: perchè gli insegnanti non possono utilizzare l’albo illustrato come strumento di didattica? Ritengo questo libro molto più approfondito e scientifico di tanti sussidiari della scuola primaria. Come direbbe Pievani, ai discendenti l’ardua sentenza….

 

SULLE TRACCE DEGLI ANTENATI
L’avventurosa storia dell’umanità

Telmo Pievani (testo), Adriano Gon (illustrazioni), Katerina Kalc (ritratti degli antenati)
Editoriale Scienza
140 pp. | 24 x 27 cm.
Anno di pubblicazione: settembre 2016
Prezzo di copertina: 19,90
Età di lettura consigliata: dai 9 anni

 

Ci capita di ricevere ogni tanto dalle case editrici copie di libri in omaggio ai fini di una recensione, in genere in maniera concordata. Scegliamo in piena di libertà se raccontare il libro sul blog, se lo riteniamo di qualità e se ci colpisce in modo particolare. Sulle tracce degli antenati è uno di questi libri. Ringraziamo pertanto la casa editrice Editoriale Scienza per la copia inviata.

Condividi questo articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *